SUAP

Semplificazione e riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le AttivitÓ Produttive (ai sensi del D.P.R. del 7 settembre 2010, n. 160)

Il SUAP Ŕ lo strumento che mette in contatto le imprese con la pubblica amministrazione, la legge di riforma lo definisce come di seguito: "lo sportello unico costituisce l'unico punto di accesso per il richiedente in relazione a tutte le vicende amministrative riguardanti la sua attivitÓ produttiva e fornisce, altresý, una risposta unica e tempestiva in luogo di tutte le pubbliche amministrazioni comunque coinvolte nel procedimento"

A cura di ANCI

Lo Sportello Unico per le AttivitÓ Produttive (SUAP) Ŕ uno strumento di semplificazione amministrativa che utilizza a sua volta altri strumenti di semplificazione (conferenza di servizi, SCIA, silenzio assenso, accordo tra amministrazione e privati ecc.) al fine di snellire i rapporti tra Pubblica Amministrazione (P.A.) ed utenza.

Lo Sportello Unico, individuato quale canale esclusivo tra imprenditore e Amministrazione per eliminare ripetizioni istruttorie e documentali, disciplinato con D.P.R. 20 ottobre 1998, n. 447, non ha trovato completa attuazione a causa della assenza di collegamento tra le Amministrazioni variamente competenti, della mancanza della specificazione di una definizione dei servizi essenziali erogabili (con conseguente disomogeneitÓ dei servizi erogati dai singoli sportelli), dell'incertezza sui tempi e sugli atti conclusivi del procedimento.

Su tale situazione Ŕ intervenuto l'articolo 38, comma 3, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito con modificazione dall'articolo 1, comma 1, della legge 6 agosto 2008, n. 133, che dispone in ordine al riordino e alla sem lificazione della disci lina del SUAP.

A tal fine, la legge n. 133/2008 rimette ad un regolamento (ex articolo 17, comma 2, della legge n.400 del 1988), su proposta del Ministro dello sviluppo economico e del Ministro per la semplificazione normativa, di concerto con il Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione, sentita la Conferenza unificata, il riordino e la semplificazione del SUAP, nel rispetto di quanto previsto dagli articoli 19, comma 1 e 20, comma 4, della legge n. 241 del 1990, secondo i principi e criteri elencati nel citato comma 3.

Tale regolamento che abroga il previgente D P R n 447 del 1998 ridefinisce organicamente la disciplina dei SUAP, anche se in due momenti diversi:

  • 6 mesi per il c.d. procedimento automatizzato
  • 1 anno per il procedimento ordinario

Per informazioni e chiarimenti rivolgersi all'Ufficio Tecnico del comune di Bussi sul Tirino negli orari d'uffico. Per l'istruttoria degli atti si indica il seguente indirizzo di posta elettronica certificata: mailto:suap.bussi@pec.it

Modello segnalazione certificato inizio attivitÓ(S.C.I.A.)

MODULISTICA SUAP

MOD.COM 1 SCIA ESERCIZI DI VICINATO

MOD.COM 3 SCIA MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA

MOD.COM 4 SCIA SPACCI INTERNI

MOD.COM 5 SCIA APPARECCHI AUTOMATICI

MOD.COM 6 SCIA VENDITA PER CORRISPONDENZA TELEVIZIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE

MOD.COM 7 SCIA VENDITA A DOMICILIO

MOD COM 6 BIS SCIA COMMERCIO ELETTRONICO

Modulistica Parere ASL[1]

SCIA

SCIA Agricoltori MOD 1

SCIA Agricoltori MOD 2[1]-1

SCIA AUTONOLEGGIO SENZA CONDUCENTE

SCIA_ATTIVITA'_DI_RIMESSAGGIO_AUTOVEICOLI-1

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA